27.4.2020, 9:04

Avvio della produzione il 27 aprile 2020: ŠKODA AUTO introduce misure di protezione per la ripresa della produzione

  • Ripresa della produzione in tre sedi ceche il 27 aprile 2020
  • La massima priorità continua a essere quella di garantire al personale la migliore protezione possibile contro le infezioni dal coronavirus
  • Più di 80 misure vincolanti per la protezione da contagi sul posto di lavoro
  • Oltre ad azioni concrete per la tutela della salute dei dipendenti, le misure comprendono anche modifiche ai processi organizzativi dell'azienda

Mladá Boleslav, 27 aprile 2020 – ŠKODA AUTO sta riprendendo la produzione nei suoi siti cechi a partire da oggi. Per proteggere al meglio possibile i dipendenti dal contagio del coronavirus, la casa automobilistica ha approvato un ampio pacchetto di misure di sicurezza per tutti i settori aziendali. In più di 80 singoli punti, ŠKODA definisce insieme al partner sociale KOVO le azioni concrete da intraprendere per la tutela della salute del personale e prende precauzioni a livello organizzativo per contrastare le infezioni da COVID-19.

Bernhard Maier, amministratore delegato di ŠKODA AUTO, mette in risalto: «Dal 18 marzo 2020 nelle nostre tre sedi ceche la produzione è ferma. È stato giusto fare queste pause drastiche per proteggere tutti. Ora è tuttavia arrivato il momento di guardare di nuovo avanti con fiducia. In Europa i nostri concessionari stanno gradualmente riaprendo e con la successiva ripresa della nostra produzione intraprendiamo il prossimo importante passo per poter di nuovo consegnare sui nostri mercati internazionali. Ringrazio tutti i collaboratori che nei giorni e nelle settimane passate hanno lavorato intensamente per rendere possibile la ripresa. La squadra ŠKODA è estremamente motivata a ripartire con il massimo impegno.»

Michael Oeljeklaus, responsabile della produzione e della logistica ŠKODA AUTO, aggiunge: «Durante l'intero lockdown abbiamo lavorato intensamente per preparare la ripresa. Oltre a mettere in sicurezza la catena di fornitura, ci siamo occupati anche di come impiegare i nostri collaboratori che fanno i pendolari transfrontalieri per recarsi al lavoro.»

Bohdan Wojnar, responsabile delle Risorse umane di ŠKODA AUTO, sottolinea: «Nelle ultime settimane, in stretta collaborazione con il nostro partner sociale KOVO abbiamo elaborato un piano di ‹Safe Production› e di ‹Safe Office›: in tutti gli stabilimenti e in tutti gli uffici adotteremo oltre 80 misure di protezione concrete, garantendo così la migliore tutela possibile della salute di tutto il nostro personale dopo la ripresa delle attività.»

Il catalogo delle misure approvate prescrive inoltre che tutti i dipendenti portino una mascherina quando entrano nello stabilimento. Questa regola vale anche per il personale esterno. ŠKODA AUTO metterà a disposizione di tutti i colleghi le necessarie mascherine che dovranno essere indossate continuamente durante l'orario di lavoro. Per il lavoro a turni, si avrà maggiore tempo a disposizione per la pulizia di attrezzature, telefoni, tastiere, materiali e superfici. In tutti i settori verranno inoltre effettuati intervalli di disinfezione e pulizia ancora più intensivi.

Al fine di proteggere i collaboratori, ŠKODA AUTO apporterà modifiche anche ai processi aziendali, ad esempio al trasporto dei collaboratori, alla gestione dei cancelli degli stabilimenti e dei punti di accoglienza, alla gestione delle mense e in ambito di registrazione delle presenze.

Per i dipendenti della produzione è prevista fra l'altro la costituzione di team più piccoli che lavorino sempre con la stessa configurazione. I colloqui per il passaggio delle consegne al cambio di turno devono essere mantenuti il più brevi possibili, le stanze per le pause verranno ampliate per garantire sempre la distanza di sicurezza necessaria e per ridurre al minimo il rischio di contagio.

Se possibile, i collaboratori dovranno lavorare in mobilità da casa. Verrà inoltre ridotto il numero di persone che lavorano contemporaneamente negli uffici per assicurare il rispetto delle distanze necessarie. Anche qui si dovranno fare pause scaglionate per tutelare il più possibile la salute dei dipendenti.

Oltre a queste precauzioni si applicheranno allo stesso tempo le misure cautelative e raccomandazioni igieniche generali, come evitare le strette di mano, lavarsi o disinfettarsi le mani con regolarità ed evitare di toccarsi il viso con le mani.

Le regole di sicurezza per il periodo successivo alla ripresa della produzione sono suddivise in tre fasi da ŠKODA. Nella prima fase, con la ripresa della produzione verranno messe in atto tutte le precauzioni completamente ed esattamente come deciso, fino a nuovo avviso. Nella seconda fase, non appena sarà opportuno, verranno revocate determinate misure di sicurezza. Nella terza fase, nel corso di un periodo prolungato, l'azienda revocherà gradualmente le norme di sicurezza nella misura in cui ciò è giustificabile per assicurare la migliore tutela della salute possibile. Al termine della terza fase, al momento giusto verranno riprese le attività lavorative quotidiane nella loro forma consueta. Verranno quindi eliminate le restrizioni temporanee all'accesso dello stabilimento, ad esempio per i visitatori, applicate a causa della situazione attuale.

ŠKODA AUTO informerà il personale in tutti gli stabilimenti cechi mediante volantini e avvisi esposti nonché attraverso i canali digitali, ad esempio con brevi video informativi, sulle misure di protezione. Parallelamente i dirigenti e i capisquadra informeranno i membri dei loro team delle misure di sicurezza applicabili ai rispettivi lavori.

Share this: