24.7.2019, 9:07

Gli ŠKODA KAROQ e KODIAQ inaugurano l'anno modello 2020 con ottimizzazioni tecniche ed estetiche

  • Su richiesta, i modelli SUV offrono fin da subito il Side Assist con 70 m di autonomia e una migliore riconoscibilità dei segnali luminosi di supporto
  • Scritta ŠKODA sulla parte posteriore, al posto del logo, quale caratteristica distintiva dei nuovi modelli
  • I modelli SUV KAROQ e KODIAQ restano i volani di crescita della casa automobilistica ceca

Mladá Boleslav, 24 luglio 2019 – I SUV di successo, lo ŠKODA KAROQ e lo ŠKODA KODIAQ, inaugurano l'anno modello 2020 con una gamma di equipaggiamenti ampliata per garantire ancora più sicurezza e comfort. Così, fin da subito, per i due modelli è disponibile il nuovo Side Assist, che segnala fino a 70 m di distanza i veicoli che si trovano nell'angolo cieco. Una caratteristica distintiva a livello estetico, che accomuna le ultime versioni dei due popolari modelli SUV, è la scritta «ŠKODA» sul portellone.

In futuro lo ŠKODA KODIAQ e lo ŠKODA KAROQ avranno in comune non solo un linguaggio stilistico dai tratti decisi e ricco di emozioni e la generosa abitabilità, ma anche la nuova scritta del marchio sul portellone, che trasuda sicurezza di sé. Questo elemento era già stato introdotto con i nuovi modelli compatti ŠKODA SCALA e ŠKODA KAMIQ nonché con la ŠKODA SUPERB, rivisitata, e andrà ora a caratterizzare, progressivamente, la parte posteriore di tutti i modelli ŠKODA.

Side Assist con 70 m di autonomia
Fin da subito il Side Assist, disponibile come optional, va ad arricchire la vasta gamma dei sistemi di assistenza per gli ŠKODA KODIAQ e KAROQ, sostituendo nei due SUV il Blind Spot Detection usato finora. Grazie al nuovo sistema l'autonomia passa dai 20 ai 70 m. Inoltre, tramite due sistemi radar, è possibile individuare quando si avvicinano da dietro dei veicoli o le auto che si trovano nell'angolo cieco. È stata migliorata anche la riconoscibilità degli indicatori luminosi per il conducente. Invece che nel vetro dello specchietto, come in precedenza, ora i segnali luminosi di supporto si trovano nel lato interno degli specchietti retrovisivi esterni. Sono quindi molto più facili da riconoscere e inoltre è possibile regolare la luminosità. In fase di accelerazione il sistema lavora da una velocità di 15 km/h e in frenata fino a raggiungere i 10 km/h. Parte integrante del Side Assist è anche l'assistente per la retromarcia, che segnala gli oggetti in movimento nella zona dietro al veicolo durante le uscite in retromarcia dai parcheggi.

KESSY con sensore di movimento
ŠKODA equipaggia, progressivamente, il sistema di accesso al veicolo KESSY di tutti i modelli con un sensore di movimento nella chiave, riducendo così il rischio di un furto del veicolo o di un'irruzione nell'auto. In questo sistema, il segnale radio della chiave si disattiva automaticamente dopo 15 minuti in mancanza di movimento – ad esempio perché la chiave si trova in un cassetto o su un tavolo. Al primo movimento, la funzione di trasmissione si riattiva. Così gli ŠKODA KAROQ e KODIAQ si possono aprire, come sempre, in tutta comodità e avviare premendo il relativo pulsante senza dover prendere in mano la chiave.

Il motore 2.0 TDI per lo ŠKODA KAROQ ora per la linea d'equipaggiamento Style
La linea d'equipaggiamento Style dello ŠKODA KAROQ viene completata dal motore 2.0 TDI con 140 kW (190 CV) che, grazie a un catalizzatore SCR dotato di iniezione AdBlue e filtro antiparticolato, è conforme alla nuova norma sui gas di scarico Euro 6d-TEMP-EVAP (l'abbreviazione EVAP sta per «evaporative emission», in italiano «emissioni evaporative»). Il motore, già noto perché usato nei modelli ŠKODA KAROQ SportLine e Scout, è abbinato di serie alla trazione integrale e a un cambio DSG a 7 rapporti.

Nuovi cerchi sportivi per lo ŠKODA KODIAQ RS
All'inizio dell'anno modello 2020, per lo ŠKODA KODIAQ RS saranno disponibili nuovi cerchi in lega leggera: la versione sportiva da 20″ «Ignite» con una larghezza di ruota aumentata a 255 mm sarà infatti ordinabile su richiesta.

La storia di successo dei SUV: ŠKODA KODIAQ e KAROQ
Nell'autunno del 2016, con lo ŠKODA KODIAQ il marchio ceco ha dato il via alla grande offensiva dei SUV nell'ambito della Strategia 2025. Invece il compatto ŠKODA KAROQ è arrivato un anno dopo. Con questi due veicoli ŠKODA ha catturato lo spirito del tempo e le esigenze dei clienti nel segmento dei SUV, in forte crescita a livello mondiale. Da allora lo ŠKODA KODIAQ e lo ŠKODA KAROQ sono diventati pilastri importanti della strategia di crescita internazionale dell'azienda. Dall'ingresso sul mercato nell'autunno del 2016, lo ŠKODA KODIAQ è stato prodotto nel mondo già circa 360'000 volte e grazie al robusto KODIAQ Scout, al KODIAQ SportLine, al raffinato KODIAQ L&K e al modello sportivo di punta, il KODIAQ RS, offre un'ampia gamma di modelli. Dall'autunno del 2017 sono state realizzate già oltre 220'000 unità dello ŠKODA KAROQ. Per soddisfare eventuali richieste di personalizzazione ŠKODA offre una variante Scout e una SportLine.

Share this: